660

Destinazione del mese: Bangkok

Questo mese vi portiamo a conoscere una delle destinazioni più amate del Sud Est asiatico: pronti a partire alla scoperta della capitale tailandese?

Frenetica, affascinante, caotica, con una storia ricca di fascino e templi mozzafiato: sono queste le ragioni che hanno fatto di Bangkok (8 milioni di abitanti), capitale e principale centro economico e culturale della Tailandia, una delle destinazioni più popolari degli ultmi anni. Se avete intenzione di visitare uno dei luoghi più interessanti del Sud Est asiatico questa guida essenziale del Magazine del Viaggiatore fa al caso vostro!

Le migliori offerte di voli dall’Italia

Prezzi cercati su liligo il 25 gennaio 2018, soggetti a disponibilità ed eventuali variazioni.

Pisa – Bangkok: 644  dal 18 al 28 aprile 2018.

Roma – Bangkok: 472  dal 7 al 15 febbraio 2018.

Napoli – Bangkok606  dal 10 al 19 aprile 2018.

Milano – Bangkok479  dal 20 al 30 aprile 2018.

Bologna – Bangkok: 453  dal 7 al 21 aprile 2018.

Tutti i voli dall’Italia per Bangkok.

Monumenti e luoghi d’interesse

Templi

I numerosi e magnifici templi buddisti disseminati per la capitale tailandese sono certamente fra le attrazioni più famose di Bangkok. Assolutamente imperdibili sono il complesso di santuari di Wat Arun, che sorge nel popoloso di Thonburi sulla riva destra del fiume Chao Phraya che bagna la città, e il celebre Wat Pho, conosciuto come il Tempio del Buddha Sdraiato, il santuaro con il più alto numero di statue del Buddha di tutto il Paese.

Wat Arun
Wat Arun

Grande Palazzo Reale

La sontuosa residenza ufficiale della casa reale tailandese, inaugurata nel 1785, è uno dei palazzi reali più belli al mondo. anche qui una visita è d’obbligo per tutti coloro che visitano la capitale.

Grande Palazzo Reale
Grande Palazzo Reale

Santuario Tuptim (Santuario del Pene)

Questo piccolo santuario dedicato a Chao Mae Tubtim, Dea cinese della fertilità, è famoso per la miriade di rappresentazioni falliche di ogni dimensione che si trovano al suo interno.

Santuario Tuptim
Santuario Tuptim

Chinatown

Nei pressi della Stazione di Hualamphong si trova uno dei quartieri cinesi più grandi al mondo.

Chinatown
Chinatown

Lumpini Park

Il polmone verde di Bangkok è uno splendido parco di oltre 50 ettari: il luogo ideale dove riposarsi e rilassarsi dopo un’intensa giornata in giro per la città.

Lumpini Park
Lumpini Park

Shopping

Amate lo shopping? Dirigetevi allora a Ratchaprasong, cuore commerciale di Bangkok, dove sorge il Central World, il secondo più grande centro commerciale di tutto il continente asiatico.

Central World
Central World

Mercati

Preferite fare i vostri acquisti in ambienti più autentici? Siete allora nel posto giusto: Bangkok infatti è nota per i suoi suggestivi mercati notturni, su rotaie, ma soprattuto galleggianti. Dal Chatuchak Weekend Market – il più grande mercato del Paese – al mercato di abbigliamento di Pratunam, passando per il Damnoen Saduak Floating Market, il più famoso mercato galleggiante della capitale tailandese.

Damnoen Saduak Floating Market
Damnoen Saduak Floating Market

Gastronomia

Bangkok è considerata il paradiso degli amanti dello street food: in ogni strada e angolo della città si trovano infatti bancarelle dove gli appassionati del cibo di strada potranno gustare ed apprezzare le prelibatezze della celebre cucina tailandese.

Street Food
Street Food

Vita notturna

Khao San Road è il caotico fulcro della nightlife in città: è una zona molto frequentata dai turisti stranieri (molti scelgono di alloggiare qui), caratterizzata da un’infinità di locali e discoteche, e arricchita dalle performance di artisti di strada.

Khao San Road
Khao San Road

Isole

Inutile dirlo: se vi trovate a Bangkok e ne avete la possibilità, visitare una o più della paradisiache isole tailandesi è un must da non perdere. Fra le più belle e le più amate segnaliamo Koh Tao, Koh Lanta, Koh Phi Phi, quest’ultima nota per essere stata location del film The Beach con Leonardo di Caprio.

Koh Lanta
Koh Lanta
 Foto: Andy MarchandDdalbiezHdamm, Terence Ong, Imtaiki, Kevin Poh / Wikimedia cc.

Lascia un commento