Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   1 minuti di lettura

La compagnia aerea low cost ha annunciato l’intenzione di cessare tutte le sue operazioni negli scali di Alghero, Pescara e Crotone.

L’intenzione di chiudere le tre basi è stata motivata dai vertici di Ryanair con l’aumento delle tasse aeroportuali negli scali italiani, voluta dal governo nazionale. Tuttavia alcuni considerano l’annuncio della compagnia aerea non come una scelta definitiva, ma come un’arma negoziale all’interno di una strategia, che mira ad ottenere un trattamento fiscale più favorevole da parte delle autorità italiane.

L’annuncio del vettore irlandese, avvenuto la scorsa settimana, ha infatti suscitato l’immediata reazione delle popolazioni e delle autorità locali degli scali interessati, preoccupati per le conseguenze nefaste di un possiblie abbandono di Ryanair sull’occupazione e l’economia di Alghero, Pescara e Crotone. Per scongiurare questa eventualità, sono in questo momento allo studio ipotesi di esenzione dall’aumento delle tasse per i tre aeropporti.


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te