Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Il recente stop alle operazioni della Malév, compagnia di bandiera ungherese, ha aperto nuovi scenari sui cieli magiari e non solo: il vettore ha lasciato un vuoto nelle connessioni internazionali, che però, a quanto pare, non resterà tale a lungo. La soluzione è low cost ed i principali protagonisti di questa storia sembrano essere Wizz Air e Ryanair…


Qui Wizz Air

La compagnia low cost ungherese, già presente con numerosi collegamenti internazionali da e per Budapest, ha da poco annunciato di voler investire ulteriormente sullo scalo cittadino, mettendo sul banco 100 milioni di dollari. L’obiettivo è di incrementare la frequenza del network locale, aumentando il numero di velivoli basati sullo scalo, con due nuovi Airbus A320.

Wizz Air

E i numeri sono da capogiro: le destinazioni raggiungibili passeranno da 67 a 129, con un aumento dell’offerta pari al 66%. Si prospetta dunque una sfida nei cieli, con l’irlandese Ryanair decisa ad investire seriamente sulla capitale d’Ungheria, affatto intenzionata a recitare il ruolo di comprimaria…

Qui Ryanair

Michael O’Leary ha fiutato l’affare. Il numero uno della sempre polemica compagnia irlandese aveva, infatti, annunciato già da gennaio la volontà di investire su Budapest, con la creazione di 5 nuove rotte da e per la capitale ungherese. I fatti dei giorni scorsi hanno convinto i vertici della compagnia ad investire ulteriormente sull’aeroporto intitolato a Liszt Ferenc (già Ferihegy)…

Ryanair

Si aggiungono dunque altre 26 destinazioni raggiungibili dalla città ungherese, portando a 31 i collegamenti totali. Secondo quanto affermato in sala stampa, i nuovi voli entreranno in vigore dal prossimo aprile: con i quattro velivoli messi a disposizione, il buon vecchio Michael conta di superare quota 2 milioni di passeggeri trasportati… non male.

Come cambiano le connessioni con l’Italia

Wizz Air, la compagnia fucsia, aumenterà la frequenza dei voli da e per il bel paese, con i voli per Roma e Milano (Bergamo Orio al Serio) tra i diretti interessati. Ryanair, dal canto suo, inaugurerà nuove rotte, che interesseranno gli aeroporti di Bergamo Orio al Serio, Roma Ciampino, Bologna, Treviso e Pisa.

Malév

In generale, le notizie per i viaggiatori, italiani e non, sono buone: i collegamenti, piuttosto che ridursi nel numero, aumenteranno, con il mercato italiano a recitare un ruolo di primaria importanza, considerando la presenza massiccia dei due vettori in molteplici aeroporti della penisola.

Cosa ne pensi della delicata situazione che interessa il settore aereo in questo periodo? Ritieni che gli ultimi avvicendamenti nei cieli europei avvantaggeranno in qualche modo i viaggiatori? Fai sentire la tua voce!

Foto: Dr. JausTed Drake, Andres Rueda / Flickr cc, Wizz Air page.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te