Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   1 minuti di lettura

Ieri sera il vulcano siciliano ha dato spettacolo, creando non pochi grattacapi al traffico aereo nazionale ed internazionale. Dopo le limitazioni inizialmente imposte, la situazione all’aeroporto Fontanarossa di Catania torna alla normalità. Ad ogni modo, gli occhi restano puntati sull’Etna: non è escluso il rischio di una nuova eruzione nelle prossime ore.

Il punto

Una prima attività del vulcano è stata registrata nella notte tra mercoledì e giovedì, cui è seguita un’emissione di ceneri ieri pomeriggio, della durata di pochi minuti. Sebbene l’attività – pare – si sia arrestata, gli esperti fanno sapere che il rischio di una nuova eruzione non è poi così remota, data la ciclicità di eventi di questo tipo.

Ciò ha indotto gli enti addetti alla chiusura dello spazio aereo circostante l’aeroporto Fontanarossa di Catania, oltre all’aeroporto militare di Sigonella. La situazione inizia a volgere per il meglio, le attività del vulcano si interrompono e si decide per la riapertura parziale dell’aeroporto, con circa 8 voli all’ora. Da poche ore l’aeroporto catanese ha ripreso le attività a pieno regime ma, come già anticipato, non si escludono nuove colate e conseguenti stop ai voli.

Come comportarsi

Volo da Catania? È bene monitorare la situazione in aeroporto e restare in contatto con la compagnia operante il tuo volo. Ecco una lista di link utili:

Si attendono aggiornamenti.

Foto di: gnuckx. Da: Flickr cc

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te