Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   4 minuti di lettura

Oggi nostra rubrica “Senza spendere un soldo” vi porta nella bella capitale spagnola per farvi conoscere tutto ciò che si può visitare in città senza far piangere le tasche del portafoglio. Pronti a partire?

La primavera è senza dubbio il periodo migliore per volare a Madrid in vacanza, anche perché la città castigliana offre al turista molte attrattive che possono essere ammirate  e visitate a costo zero. Ecco i suggerimenti di liligo.com.

Musei e Palazzi

La maggior parte dei musei madrileni offrono in alcune ore di alcuni giorni l’ingresso gratuito e negli altri giorni sono previste riduzioni o perfino l’esenzione dal pagamento del biglietto per molte categorie di visitatori. Questi sono i musei e i palazzi più prestigiosi di Madrid:

Museo El Prado
Con le sue collezioni di Caravaggio, Botticelli, Goya, Velàzquez Tiziano, Rembrandt, il museo El Prado è senz’altro una delle pinacoteche più importanti al mondo. L’ingresso è gratuito dal luned’ al sabato dalle h18 alle h20 e la domenica i giorni festivi dalle h 17.00 alle h 19.00.

Museo El Prado

Museo Thyssen-Bornemisza

Poco distante dal El Prado si trova questo museo che ospita circa 800 opere provenineti dalla collezione privata del magnate tedesco che dà il nome al museo. Le collezioni presenti spaziano dal Rinascimento italiano alla pittura moderna con opere di artisti come Caravaggio, Tiziano, Van Gogh . Ingresso gratuito ogni lunedì dalle h12 alle h16. Da non perdere, se si dicide di partire in questo periodo la mostra dedicata a Cézanne fino al 18 maggio.

Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia

Questo museo dedicato all’arte del Novecento è stato inaugurato dai reali di Spagna nel 1992 nell’edificio settecentesco che ospita tra le tante opere il celebre quadro Guernica di Pablo Picasso. Il costo del biglietto varia a seconda dell’esibizione scelta, non esiste un giorno fissato in cui l’ingresso risulti gratuito a tutti, ma molte categorie possono visitare gratuitamente il museo, tra cui le famiglie con tre figli al seguito(biglietto gratuito per uno solo dei genitori).

Museo Reina Sofia

Palacio Real de Madrid

La sede ufficiale dei reali di Spagna fu costruita nel XVIII secolo per volere di Filippo V, sulla base del progetto dell’architetto siciliano Filippo Juvara, in uno stile barocco che si ispira per gli esterni al modello del Louvre di Parigi. Il complesso dei palazzi e dei magnifici giardini (tra cui i Giardini del Campo del Moro) che si trovano al suo interno lo rendono una tappa irrinunciabile per i turisti che si trovano nella capitale spagnola. Ingresso  gratuito dal lunedi al giovedì dalle h 16 alle ore h 20 (da aprile a settembre). In questi orari non sono ammessi gruppi di visite guidate.

Palacio Real

Altri luoghi d’interesse

Plaza Mayor

Costruita nel XVII secolo questa ernorme piazza rettongalare, chiusa ai quattro lati da edifici di tre piani è una delle piazze più celebri ed importanti di Spagna. Tanti i negozi, i bar e i ristoranti con i tavolini all’aperto che si possono in questa piazza, oltre a numerosi eventi che hanno qui luogo come mercatini e concerti gratuiti.

Plaza Mayor

Puerta del Sol

Insieme a Plaza Mayor questa piazza è la più importante della città, luogo d’incontro e della movida, e sede delle principali celebrazioni nazionali e del capodanno ritmato dai rintocchi del suo celebre orologio. Puerta del Sol viene considerato il km zero della rete stradale spagnola da cui vengono calcolate tutte le distanze dalla capitale.

Plaza Puerta del Sol

Parco del Retiro

In questo incantevole parco ogni fine settimana si può assistere gratuitamente all’esibizione di decine di giocolieri e di percussionisti spagnoli e afro-americani. Indubbiamente un’occasione da non perdere.

Parco del Retiro

Cuatro Torres Business Area

E’ il nuovo centro finanziario dove si possono ammirare i quattro grattacieli più alti di Spagna.

Cuatro Torres Business Area

Movida e quartieri

La movida madrilerna si concentra attorno a Porta del Sol, Plaza de Santa Anna e Calle del Arenal. Altri quartieri che meritano di essere visitati sono:

Malasana: il quartiere alternativo dei giovani madrileni;

Lavapiés: il quartiere più miltietnico della capitale;

Lavapiés

Chueca: in passato era un quartiere molto degradato, ma nel tempo è stato recuperato e riqualificato dalla comunità gay locale, che ne ha fatto una delle aree più alla moda della città, con tanti negozi, locali, ristoranti e discoteche gay.

Chueca

Qual è secondo voi la più bella città della Spagna?

Foto: Jean-Pierre Dalbéra, Viennevi, r2hox, Crisi Calatrava, Roberto Garcia, Alquiler de Coches / Flickr Wikimedia cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te