Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   4 minuti di lettura

Seconda ed ultima parte del nostro viaggio nei luoghi attraversati dal mitico viaggiatore veneziano, durante il suo peregrinare tra Europa e Cina. Questa volta ci concentriamo sulle tappe del viaggio di ritorno dei Polo da Pechino a Venezia

Il viaggio di ritorno

La scorsa settimana abbiamo visto il viaggio che nel 1271-73 portò i Polo in Cina, dove stettero ben 17 anni. Il giovane Marco Polo entrò fin da subito nelle grazie di Kublai Khan, l’imperatore mongolo che allora governava l’Impero di Mezzo, divenendone uno dei più stretti e fidati consiglieri. Grazie alle ambescerie e agli incarichi affidatogli dall’imperatore Marco Polo ebbe modo di visitare gran parte della Cina, Birmania, Indonesia, India, Persia, nel ruolo di alto funzionario imperiale. Proprio a causa dell’altissima stima stima di cui godeva Marco Polo presso l’imperatore, soltanto nel 1291 quest’ultimo concesse  al viaggiatore veneziano ed a suoi familiari (il padre e lo zio) di poter far ritorno nella natia Venezia.

Gli itinerari dei viaggi dei Polo

Hangzhou e il Mar della Cina

Una volta partiti da Pechino, la prima tappa del viaggio di ritorno dei Polo fu la città cinese di Hangzhou, da dove s’imbarcarono per attraversare il Mar della Cina in direzione dell’Indonesia. Tra le più antiche città della Cina, Hangzhou è oggi una città moderna in forte sviluppo: sede di ben 15 università ed importante centro del settore informatico, biotecnologico, tessile e delle telecomunicazioni. La principale attrattiva della città, che l’ha resa famosa come destinazione turistica, è il Lago dell’Ovest, la cui bellezza ha ispirato fin dai tempi più antichi numerosi poeti cinesi.

Hangzhou
Lago dell'Ovest, Hangzhou

Stretto di Malacca (Indonesia, Malesya, Singapore)

Il viaggio via mare proseguì in direzione dell’Oceano Indiano, con l’attraversamento dello stretto di Malacca, che costeggia l’isola indonesiana di Sumatra e la costa occidentale della Malesia, dove si trova anche la città- Stato di Singapore. Si tratta di tre Paesi – Indonesia, Malesya e Singapore – che negli ultmi decenni hanno registrato una grande sviluppo economico e sono diventate importanti destinazioni turistiche, con milioni di visitatori che ogni anno decidono di volare a Singapore o nelle località più esotiche, per visitare luoghi dal fascino unico.

Singapore

Goa e Bombay (India)

Non è certo se durante il viaggio nell’Oceano Indiano verso ovest i Polo abbiano fatto delle soste sulla costa occidentale dell’India. Nel dubbio noi vi segnaliamo ugualmente la città di Bombay e lo Stato sud-occidentale di Goa: se la prima è ben nota da molti secoli in quanto antichissima città e principale metropoli indiana oggi, la seconda è divenuta una delle destinazioni turistiche più popolari degli ultmi anni, apprezzata soprattuto dai visitatori occidentali per le sue spiagge e la sua atmosfera molto hippie.

Goa

Tabriz (Iran) e Trebisonda (Turchia)

Dopo aver superato lo stretto di Ormuz che separa il Golfo Persico dall’Oceano Indiano, i Polo, come all’andata proseguirono il loro viaggio attraverso l’attuale Iran giungendo fino a  Tabriz, all’epoca fiorente centro di passaggio della Via della Seta ed oggi importante città dell’Iran nord-occidentale, nonché principale centro della minoranza azera in Iran.

Tabriz

Da Tabriz i viaggiatori veneziani continuarono il loro viaggio fino a Trebisonda, città dell’attuale Turchia, situata sulla costa nord-orientale della penisola anatolica, ai bordi del Mar Nero. All’epoca la città turca era la capitale dell’omonimo impero creato dai cristiani a seguito della quarta crociata. Oggi Trebisonda è senz’altro un’interessante metà turistica grazie alla sua collocazione e alle sue bellezze paesaggistiche e ad attrattive come l’importante chiesa bizantina di Santa Sofia o il monastero di Suleme.

Trebisonda
Monastero di Sumela, Trebisonda

 

Grecia

Dopo aver attraversato la penisola anatolica, i Polo giunsero fecero tappa – come all’andata – a Costantinopoli, l’attuale Istanbul, da dove s’imbarcarono per la Grecia. Il Paese mediterraneo vive oggi una grave crisi economica, ma rimane comunque una destinazione tursitica di primo livello, grazie al suo inestimabile ed antichissimo patrimonio culturale ed artistico e alla bellezza unica delle sue innumerevoli isole.

Santorini, Grecia

Venezia

Dopo aver impiegato circa tre anni Marco Polo e i suoi familiari arrivarono finalemente nella propria città natale, Venezia, all’epoca centro di una delle repubbliche marinare e potenze europee più importanti dell’epoca. Nonostante i secoli e la fine della Repubblica della Serenissima, il fascino di Venezia è rimasto intatto nel tempo ed ancora oggi la città lagunare è una delle destinazioni più famose e più amate nel mondo.

Venezia

Qual è la vostra destinazioni preferita tra quelle attraversate da Marco Polo?

Foto: Abraham Cresques, Pipino da verona, Mats Linander, Nat Krause, Khortan, mischvalente, bjorn Christian Torrissen / Flickr Wikimedia cc. 

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te