Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   3 minuti di lettura

Le autorità di Berlino vogliono limitare la locazione turistica delle case private nella capitale tedesca. liligo.com vi spiega di cosa si tratta e i motivi di questa iniziativa.

Negli ultimi anni sono sempre di più i turisti che decidono di volare a Berlino per visitare un città capace, come poche, di coniugare  sviluppo urbanistico e modernizzazione con la preservazione del passato ed un’intensa vita culturale ed sociale. Non è un caso che nell’ultimo decennio le presenze nella capitale tedesca siano più che raddoppiate (65,5%) e la città si collochi nei primi posti tra le capitali europee più visitate (posizionandosi l’anno scorso al terzo posto, ai danni di Roma).

Nell'ultimo decennio le presenze turistiche a Berlino sono più che raddoppiate

L’ermegenza abitativa creata dal turismo

Sembra paradossale, ma questa impetuosa crescita del settore turistico , che ormai costituisce il 10% dell’economia berlinese, ha creato negli ultimi tempi più di un problema. Questa volta non si tratta dell’insofferenza che una parte della popolazione locale manifesta nei confronti dei turisti in visita alla città, di cui in passato abbiamo trattato, ma del problema abitativo creato dal  sempre più diffuso fenomeno delle locazioni turistiche delle case private.

La crescita del turismo e il proliferare di case vacanze stanno creando problemi abitativi in città

Interi edifici e migliaia di appartamenti – secondo le stime più credibili dalle 12.000 alle 15.000 case – sono stati infatti trasformati  in alberghi ed in case vacanze per i turisti, non solo da parte dei proprietari, ma anche dagli stessi affittuari in modalità di subaffitto. Questo fenomeno ha provocato una penuria di case destinate al tradizionale mercato abitativo ed una bolla speculativa che ha distorto il mercato immobiliare locale con un aumento degli affitti e dei prezzi delle case, ingiustificato per gli standard locali.

Il progetto di legge

Per prevenire l’emergenza abitativa che il turismo sta determinado in città, il Senato della capitale federale ha discusso in questi giorni un progetto di legge che mira ad interdire la trasformazione delle case disabitate e sfitte in appartementi-vacanze immobiliati. Più precisamente, quando la legge entrerà in vigore, cioé a partire dal 2014, i sindaci dei diversi quartieri di Berlino avranno il potere di autorizzare o vietare la locazione turistica degli appartamenti disabitati, in funzione delle esigenze abitative del proprio distretto.

Dal 2014 i sindaci di quartiere di Berlino avranno la facoltà di autorizzare o vietare la trasformazione delle case private in locazioni turistiche

La legge darà due anni di tempo ai proprietari degli appartamenti-vacanze già esistenti, per rimmettere sul mercato locativo tradizionale i propri immobili o chiedere un’ulteriore deroga. Non mancano tuttavie le critiche da parte di chi reputa la legge troppo morbida nei loro confronti.

Come spiega Katrin Schimdberger, esponente locale dei Verdi ed esperta del mercato locativo berlinese: ” In questo modo gli sfruttatori delle locazioni turistiche avranno carta bianca per altri due anni, semplicemente per continuare a fare ciò che hanno fatto fino ad oggi“.

Il precedente parigino

Esiste una città, tra le più visitate al mondo, che già prima di Berlino ha dovuto fare i conti con le conseguenze negative che la crescita del turismo ha determinato sullla situazione abitativa locale: si tratta di Parigi, dove ben 20.000 appartamenti sono adibiti a case-vacanze.

Anche Parigi ha regolamentato la locazione turistica delle case private

Per evitare distorsioni del mercato immobiliare e garantire le esigenze abitative locali, il Comune di Parigi ha deciso di non interdire in linea di principio la trasformazione di un appartamento in casa-vacanze, ma di condizionare l’eventuale autorizzazione concessa all’impegno del proprietario dell’appartemento in questione (nel caso non sia la sua residenza principale) di destinare un secondo immobile delle stesse dimensioni ad uso ufficio o commerciale, al fine di preservare l’equilibrio tra abitato ed attività economiche di ogni arrondissement.

Avete mai alloggiato in una casa-vacanze? cosa ne pensate di questo tipo di alloggi turistici?

 


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te