Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Giornata piovosa nel cuore di Manchester: un bambino di 11 anni si annoia tra le quattro mura domestiche ed esce di casa. Non una normale passeggiata, quella che si concede, bensì una gita a Roma, completamente sprovvisto di titolo di viaggio.


Il fascino di Roma

È successo ieri mattina: il piccolo John indossa la sua maglietta preferita, un paio di scarpe al volo e via, i cammino verso l’aeroporto cittadino. Ha dell’incredibile la storia di questo ragazzino, terminata, per fortuna, senza risvolti negativi.

Ma com’è successo? Il piccolo John si annoiava a casa e decide dunque di raggiungere l’aeroporto: qui prima si mescola ad un gruppo di coetanei in viaggio per la capitale italiana, poi elude i controlli di sicurezza e si guadagna un posto a bordo del vevivolo diretto alla città eterna.

Quatto quatto, a bordo del velivolo della Jet2, si nasconde un ragazzino sprovvisto di biglietto

Mal d’aria traditore

Fila tutto liscio durante la prima ora di volo, poi un mal d’aria tradisce la fuga innocente del piccolo inglese: gli assistenti di bordo, dopo aver fornito a John le cure del caso, gli hanno chiesto di mostrare il titolo di viaggio, di cui il bambino ha candidamente ammesso di essere sprovvisto.

Gli assistenti hanno dunque informato il comandante del LS 792 della Jet2, il quale a sua volta ha allertato la Polizia di Frontiera. Antonio Del Greco, a capo delle forze dell’ordine, ha curato le indagini e le azioni del caso. La collaborazione con l’Interpol ha reso possibile un’azione tempestiva: John, sfamato e coccolato dagli agenti della polizia giudiziaria, è poi stato imbarcato sul primo volo per Manchester, dove ad attenderlo c’erano i genitori, i quali, non avendolo trovato in casa, avevano tempestivamente allertato le autorità locali.

Tutto è bene quel che finisce bene.

Foto: JasonDGreat, Keith Williamson, eGuide Travel / Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te