Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

In un momento in cui l’idea dei viaggi turistici nello spazio sta lentamente diventando una realtà concreta, ecco che si consuma l’ultimo volo di uno shuttle che tanto ha dato alla causa di future compagnie, come la Virgin Galactic. Prepariamoci a salutare l’ultimo volo di un pioniere…


Lo scorso 17 aprile, i cieli di Washington sono stati solcati da un velivolo che solitamente viaggia a quote ben più alte: parliamo della Discovery, la famosa navetta spaziale che, a bordo di un Boeing 747 modificato, ha raggiunto l’ultima tappa del suo lungo viaggio: il Museo dell’Aria e dello Spazio, situato nei pressi della capitale degli Stati Uniti.

Quest’ultimo viaggio è partito dal Centro Speciale Kennedy, nel Sud-Est della Florida, diretto all’aeroporto internazionale di Dulles, a poca distanza dal museo, struttura che lo accoglierà definitivamente a volo completato.

B747 e shuttle

Ultimo volo memorabile

Di certo si è trattato di un volo tanto inatteso, quanto spettacolare: c’è chi ha scattato immagini del Discovery a poca distanza dal Campidoglio, l’Obelisco, la Casa Bianca… E poi i tanti, accorsi sulle terrazze e sui punti più alti della città, per ammirare da vicino questo mito della tecnologia e dell’evoluzione umana, cui hanno fatto il pari le auto, bloccatesi per strada, per scrutare il cielo.

L’atterraggio è avvenuto alle ore 15:00, momento in cui il Boeing 747 ha toccato terra, a seguito di una manovra di avvicinamento finale non prevista. Il Discovery ha effettuato il suo ultimo atterraggio, dopo ben 39 missioni speciali: un’autentica pietra miliare.

Tutti a testa in suSorvolando monumenti

Il Discovery

Il 30 agosto 1984 la navetta fu messa in orbita per la prima volta, rimanendo al di fuori dell’atmosfera terrestre per ben 352 giorni. Allo stesso modo, è stata la prima navetta mandata “in pensione”, senza contare i velivoli spaziali che hanno subito incidenti.

Sorvolando il Campidoglio

Che ne pensi dell’opportunità di visitare lo spazio? Ci faresti un pensierino, accessibilità dei costi permettendo?

Foto: Chris Wieland, NASA Goddard Space Flight Center, vpickering, adholmes

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


One response to “L’ultimo viaggio del Discovery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te