Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   3 minuti di lettura

Sei uno di quei viaggiatori che trova divertente portarsi a casa di tutto, dai sottobicchieri delle birre, fino alle chiavi magnetiche dell’albergo? Tu lo chiami “souvenir”, noi preferiamo dire “inutile”. Ecco una breve guida su ciò che è bene portare a casa e quel che invece è meglio lasciare lì dov’è.

Non ci crederai, eppure i viaggiatori affetti da smanie di questo tipo sono tanti. Forse lo sai bene. Dalle confezioni di katchup del McDonald’s a Parigi alle cuffie da doccia della camera d’albergo a Londra e poi opuscoli, carte d’imbarco, menù dei ristoranti… si sfocia nella cleptomania. Morale della favola? Molti di questi “souvenir” finiscono nel cestino una volta tornati a casa. E allora perché portarli via?

Se proprio non puoi farne a meno, attieniti ad un ricordo di viaggio che si riveli utile (e legale). Qualche esempio? Tazze, magliette, magnetici, contenitori di sale e pepe, insomma: tutto ciò che possa risultare utile in un secondo momento. Ammesso che non si tratti di una vera e propria collezione: 15 viaggi, 15 magnetici… magari è un po’ troppo.
shutterstock_413109532

Cosa portare a casa

Carte d’imbarco. La maggior parte finisce nel dimenticatoio o, nella migliore delle ipotesi, vivono una seconda gioventù un qualità di segnalibro. Potrebbe invece rivelarsi piuttosto utile, quando s’intende chiedere un premio inerente al programma di fedeltà delle compagnie aeree: molti sono infatti i vettori che richiedono la carta d’imbarco originale per poter riscuotere il premio desiderato. Meglio quindi conservarle, specie se hai sottoscritto uno dei suddetti programmi fedeltà.
shutterstock_210539380Scontrini. Fai in modo di conservarli in un luogo sicuro. In alcuni paesi hai il diritto di chiedere il rimborso delle tasse in aeroporto, al momento di lasciare il Paese. Si tratta di un buon consiglio, specie se hai fatto acquisti significativi nel luogo che hai appena visitato: in ogni caso, è bene informarsi in precedenza e conservare sempre gli scontrini e le ricevute.
shutterstock_573065707Fotografie digitali. La qualità migliore? Non occupa spazio. Il più bel ricordo della tua ultima vacanza è anche il meno ingombrante. Migliora le tue qualità di fotografo, immortala paesaggi da incorniciare, dai vita alla foto di famiglia nei più bei luoghi del mondo. Sei alla ricerca dei consigli giusti? Sei nel posto giusto: qui trovi i segreti per ottenere foto migliori, senza l’ausilio di una fotocamera professionale.
shutterstock_208183789

Cosa lasciarsi indietro

Oggetti di dubbia utilità. Qualche esempio? Dalla corteccia d’albero alle conchiglie, passando per la sabbia, le rocce, i menù, gli opuscoli di viaggio e tanto, tantissimo altro ancora. Non solo sono inutili, ma occupano anche spazio, oggetti destinati ad ingombrare la tua valigia (prima) e la tua casa (poi). Pensaci due volte.
shutterstock_347911847Souvenir kitsch. Eccolo, pronto a catturare l’attenzione dell’acquirente impulsivo. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del souvenir kitsch, pronto all’acquisto solo perché venduto all’interno dei chioschi dei souvenir, ben in vista nelle strade del centro. Probabilmente nessun membro della tua famiglia ha bisogno di un paio di zoccoli di legno dai Paesi Bassi o di un abito da tè asiatico. Pensaci due volte.
shutterstock_668356531Doppioni. Se hai già qualcosa di simile a casa, perché comprarne un altro all’estero? Quante tazze, magliette, cappellini e cofanetti conservi geloso nella tua stanzetta? Compra il necessario: probabilmente un’altra maglietta dell’isola di Creta sarebbe un po’ troppo. Pensaci due volte.

shutterstock_69998089


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te