Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   3 minuti di lettura

In un anno così importante per il Regno Unito, come questo 2012, continua il nostro viaggio alla scoperta delle destinazioni di viaggio da non perdere. Il Blog del Viaggiatore fa oggi visita a Bath, una meta che nel tempo ha ospitato William Wordsworth, fondatore del Romanticismo e Luigi XVIII, re di Francia: curioso?


Dopo Oxford, Bath è la nostra prossima fermata di questo viaggio alla scoperta del patrimonio britannico. Il modo più semplice (ed economico) per giungervi, sta nella ricerca di un volo per Londra: da qui, noleggiando una vettura, vi si giunge in un’ora e mezza circa, attraverso l’autostrada M4/M5. In alternativa puoi cercare un volo per Bristol e spostarti in auto o in treno: da qui, la bella Bath dista appena 32 km.

terme romane

La gente giunge qui da ormai 2000 anni, attratti dalle proprietà benefiche delle sue acque e dallo splendore del suo centro, cresciuto rapidamente nei secoli a venire. le Terme Romane e la grande Pump Room sono tappe essenziali del nostro prossimo viaggio, così come l’Abbazia eretta nel XV° secolo e l’elegante Royal Crescent.

La Bath di Jane Austen

La famosa scrittrice britannica, nota penna della narrativa pre-romantica, ha vissuto alcuni anni della sua vita proprio qui: a Bath ha inoltre scritto I Watson, rimasto però incompleto. Il Jane Austen Centre è una delle tappe fondamentali del tuo prossimo viaggio: qui hai la possibilità di vivere la Bath così come appariva ai tempi della celebre scrittrice: una buona tazza di tè presso una delle Jane Austen Regency Tea Room è un’esperienza essenziale.

tè del pomeriggio

Le Assembly Room erano luoghi in cui si raccoglievano i circoli sociali: basti pensare che la stessa Jane adorava giungere qui per ballare, giocare a carte, ascoltare musica e chiacchierare, ovviamente con una buona tazza di tè a portata di mano. Ad oggi, queste stanze ospitano il famoso Fashion Museum, che fa bella mostra di abiti indossati a quell’epoca.

La vita nella Bath del XVIII° secolo era all’insegna dello sfarzo: basta dare un’occhiata alla Number 1 Royal Crescent, per rendersene conto. Gli aristocratici di Londra facevano di Bath una meta esclusiva, il luogo ideale in cui trovare un po’ di pace e rimettersi in sesto, grazie alle proprietà terapeutiche delle sue acque. Se sei alla ricerca del posto giusto in cui rigenerarti, dirigiti alla Pump Room o alle Spa Visitor Centre.

Vuoi vivere un’esperienza sulle orme della celebre scrittrice? Assicurati di aggiungere ai luoghi da vedere il Pulteney Bridge, la Great Pulteney Street e i Sydney Gardens, ideali per un pic-nic pomeridiano.

Crescent

Il periodo migliore per giungervi

Se sei alla ricerca di un viaggio all’insegna del relax, il periodo estivo è probabilmente quello più indicato, con un clima gradevole e meno gente di quanto si possa pensare. Se invece vuoi coniugare relax e cultura, puoi far visita a Bath nella seconda metà di settembre, quando va di scena il Jane Austen Festival: quest’anno si terrà dal 16 al 24.

Visiterai il Regno Unito quest’anno?

Imgs: jacqueline_poggi, neiljs, le portillon, boliston / Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te