Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Ogni due anni la Grand Place di Bruxelles indossa una veste particolare: la piazza abbandona i sampietrini per fare spazio ad un tappeto di fiori lavorato a mano. L’intreccio di begonie regala trame complesse e meravigliose, uno spettacolo da ammirare dal balcone del Municipio cittadino. E c’è da sbrigarsi: lo spettacolo avrà inizio domani, 12 agosto!


 
 
Lo spettacolo offerto dal tappeto di fiori è semplicemente meraviglioso: il numero di begonie utilizzate per ricavare questo fantastico intreccio di colori e profumi è di circa 800.000 unità, che vanno a ricoprire gli oltre 300 metri quadri della piazza, offrendo uno spettacolo unico ai tanti che decidono di visitare in questa settimana la capitale belga. L’incantevole tappeto sarà apprezzabile fino al 15 del mese.

Il Belgio e le begonie

Perché la begonia? Il fiore fu inizialmente scelto per le sue proprietà: robusto e profumato, resistente a pioggia e sole, in grado di mantenere a lungo un aspetto vivo, rigoglioso. È inoltre presente in una grande varietà di colori, elemento che ben si presta ai fini creativi: del resto, ogni nuovo tappeto presenta un disegno ed una tematica differente.

la begonia, il fiore utilizzato per ottenere il tappeto

La relazione tra il Belgio e la begonia affonda le radici nella notte dei tempi. Il fiore, proveniente dalle Indie Occidentali, conosce una grande produzione nella città di Gand, capoluogo delle Fiandre Occidentali, tale da esserne un grande esportatore nel mondo, a partire dal 1860. Ogni anno vengono coltivati più di 60 milioni di tuberi di begonia, facendo del Belgio il più grande produttore mondiale di questo meraviglioso fiore. Gli acquirenti? Non solo europei: figurano anche paesi lontani, tra cui gli Stati Uniti.

Come si ottiene il tappeto?

Tutto ebbe inizio con la grande passione per le begonie di E. Stautemans, un giardiniere belga. Iniziò a lavorare tappeti di piccola misura: chi l’avrebbe mai immaginato che si sarebbe passati dai piccoli tappeti per interni ad un vero e proprio monumento temporaneo, grande 77 x 24 metri, atto a coprire la più grande piazza della capitale del paese?

Ecco alcune curiosità sul tappeto:

  • Ci sono 300 fiori per ogni metro quadro
  • Ogni fiore è stato colto a mano
  • In totale, i fiori sono circa 800.000
  • Non viene utilizzato alcun tipo di terreno: in realtà è l’intricato intreccio di steli a fungere da base al tappeto di fiori

L’organizzazione ha inizio un anno prima, con l’ordine dei fiori necessari. Il tema del tappeto è generalmente incentrato su racconti del folklore nazionale. Si passa dunque alla stesura del disegno sul suolo della piazza, dopodichè 100 tra i migliori orticoltori della città lavorano all’intreccio di fiori, completando l’opera in meno di 4 ore. I lavori avranno inizio il 12 agosto alle 13:00.

Di sera, alle 20:30 è prevista l’inaugurazione ufficiale, dopodichè si procede con spettacoli pirotecnici e concerti. I voli economici da Roma non mancano: si prospetta un’ottima occasione per trascorrere un fine settimana diverso ed intrigante.

Il tappeto è visibile a tutti: per ammirarlo al meglio, si consiglia di accedere al balcone del Municipio di Bruxelles, accessibile dalle 9:00 alle 23:00 per il modico prezzo di €3.

Foto di: melodi2. Da: sxc.


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


One response to “Bruxelles si veste di fiori

  1. E' uno spettacolo veramente straordinario e sono contenta di aver avuto la fortuna di vederlo. Bruxelles offre anche molto altro, infatti consiglio a chi vuole visitarla, di leggere qualcuno degli articoli, scritti da chi ci è stato, che ho trovato su questo sito: http://it.omnidreams.net/c/80-bruxelles, sono veramente fatti bene e rendono perfettamente l'idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

footer logo
Fatto con per te