Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   4 minuti di lettura

La famosa rivista statunitense ha chiesto ai suoi esperti del mondo dei viaggi quali saranno le migliori dieci destinazioni per il 2015.

Dai ghiacciai della Patagonia alla costa caraibica della Colombia, dai mercati del pesce giapponesi alla prateria americana, ecco le 10 mete più gettonate per il prossimo anno secondo gli esperti di Forbes:

Islanda

Vulcani, geyser, montagne, ghiacciai, cascate, paesaggi lunari mozzafiato che vi faranno credere di trovarvi in un altro mondo. L’isola dell’estremo nord europeo è una destinazione unica nel suo genere con la sua atmosfera fantasy, abitata dai trolls e dalle fate della tradiziona locale, e innumeravoli attività da svolgere in loco: rafiting, pesca, immersioni, surf, speleologia, escursionismo ed alpinismo. Voglia di prendere il primo volo low cost per Reykjavik?

Islanda
Islanda

Marocco

Negli ultimi anni il turismo in Marocco ha smesso di concentrarsi esculsivamente nella meravigliosa Marrakech, per andare alla scoperta delle bellezze naturali che offre il Paese maghrebino. Escursioni tra le Gole di Todra sui Monti dell’Atlante o fra le dune di Erg Chebbi, visite ai villaggi berberi o la possibilità di gustare un tè locale con una guida del luogo nel deserto del Sahara sono opportunità uniche per il viaggiatore che vuole vivere esperienze impareggiabli.

Marocco
Marocco

Vietnam

Il grande boom economico dell’ultimo decennio ha reso in Paese del Sud-est asiatico una destinazione piena di affascinanti contraddizioni, dove tradizioni e tranquilli di villaggi di pescatori fanno da contrasto alla modernità e alle luci della movimentata e caotica Saigon.

Vietnam
Vietnam

A livello naturalistico i luoghi da non perdere sono la Baia di Ha Long, l’insenatura nel golfo di Tanchino che presenta più di 2000 isolette con grotte carsiche, e l’area incontamninata del Parco Nazionale di Nui Chua, dove poter praticare nuoto, pesca, trekking e gite in battello.

La prateria americana ( USA)

Nel nord-est dello Stato americano del Montana si trova The American Prairie Reserve, uno dei più grandi parchi del continente, in cui poter prenotare una visita guidata ed ammirare bisonti, orsi, cervi, castori e antilopi. Un viaggio nella natura incontaminata del selvaggio West.

The American Prairie Reserve
The American Prairie Reserve

Tasmania ( Australia)

Riserve, parchi naturali e aree protette costituiscono il 37% del territorio dell’isola australiana. La Tasmania, oltre ad essere un’importante meta naturalistica, offre ai turisti anche una grande tradizione gastronomica e vinicola. Un giro guidato tra le cantine di vino o whiskey suggellerà il vostro viaggio tra incredibili paesaggi naturali.

Tasmania
Tasmania

Colombia

L’attenuarsi della guerra civile e la maggiore stabilità politica hanno reso la Colombia una destinazione accettabile dal punto di vista della sicurezza. Così il Paese sudamericano ha cominciato a mostrare le sue sorpredenti bellezze al mondo: l’incantevole costa caraibica, l’affascinante foresta pluviale dell’Amazzonia, l’area del Triangolo del Caffè, dove a detta di molti viene prodotto il miglior caffè del mondo, e Cartagena de India, l’antico porto del periodo coloniale, situato in un baia circondata da isole e lagune, e principale sito turistico del Paese grazie alla Ciudad Amurallad, il centro storico dichiarato patrimonio dell’umanità dell’Unesco nel 1959.

Colombia
Colombia

Giappone

La nuova linea ferroviaria che collega Tokyo con Kanazawa, sulla costa occidentale, faciliterà ancor di più i tour dei visitatori in giro per il Paese. Siti storici ed antichissime tradizioni convivono con lo slancio futurista delle grandi pmetropoli, come la capitale, che ospiterà le Olimpiadi del 2020.

Tokyo
Tokyo

A ciò si aggiunge la grande cultura culinaria giapponese, legata in particolare al consumo di pesce, come dimostra il grande mercato Tsukiji Fish Market, divenuto ormai una tappa irrinunciabile per i turisti in visita nel Paese del Sol Levante.

Patagonia ( Argentina – Cile)

Il Parco Nazionale dei Ghiacciai, al confine tra Cile e Argentina, è una delle attrazioni più sorpredenti della Patagonia con i suoi spettacolari ghiacciai e altissime cime, tra cui spiccano gli imponenti massicci del Monte Fitz Roy e del Cerro Torre. Vulcani e laghi completano un paesaggio naturale unico al mondo, apprezzato dai viaggiatori anche dalla possibilità di giri in barca con i pescatori locali.

Patagonia
Patagonia

Nepal

Frequentato fino a qualche anno fa esclusivamente dagli alpinisti desiderosi di scalare le vette delle Himalaya, oggi il Paese incastonato tra India e Cina offre nuovi motivi per attirare i turisti, grazie alla valorizzazione di antiche tradizioni artistiche, legate soprattuto alla ceramica e al settore tessile, e a templi e monasteri di rara bellezza.

Nepal
Nepal

Sri Lanka

L’isola di Ceylon è ancora oggi una meta sottovalutata dal grande turismo di massa. Eppure il Paese offre siti storici di grande interesse come le fortificazioni di origine portoghese di Galle Fort, sulla costa occidentale, e un patrimonio naturalistico e faunistico di primaria importanza, testimoniato dal Wilpattu National Park, riaperto recenentemente, dopo essere rimasto chiuso per anni a causa della guerra civile.

Sri Lanka
Sri Lanka

Quale di queste destinazioni scegliereste?

Foto: Brian Greenblatt, IMAGEN09, Ralph Bestic, Geoff Livingston / Wikimedia Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


One response to “Top 10, le destinazioni del 2015 secondo Forbes

  1. Sicuramente il fascino naturale dell’Islanda nel periodo natalizio e la bellezza, arte e storia del Marocco in estate-primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te