Young Asian man with suitcase luggage and backpack lying on bench in airport terminal

Jet lag: il consiglio degli esperti

Niente è più frustrante che giungere in un Paese straniero e non poterlo apprezzare al meglio a causa della stanchezza. Ecco i trucchi e i suggerimenti per combattere gli effetti del jet lag in viaggio.

Hai in programma un viaggio verso una destinazione dall’altro capo del mondo? Prendi nota allora i consigli del Magazine del Viaggiatore per tenere a bada gli effetti nefasti del “mal di fuso” sul tuo fisico e recuperare il prima possibile le vostre energie.

Prima di partire

Si stima che per ogni ora di differenza di fuso orario con la meta da raggiungere, il fisico impieghi un giorno per abituarsi: ciò significa che se intendi partire per Singapore, ci vorrà un’intera settimana per adattarti al nuovo fuso orario. Per fortuna non mancano i rimedi per prevenire questi disagi…

Una settimana prima della partenza è buona regola andare a letto più tardi, se si viaggia verso Ovest, regola invertita se si viaggia verso Est. Se ad esempio stai pianificando un viaggio verso la California e sei soliti andare a letto a mezzanotte, è bene cambiare abitudine per un po’ e andare a dormire alle 2. Al contrario, se stai pensando di andare a Pechino, meglio andare a letto alle 22.

woman-2197947_640

Evita gli eccitanti: il tabacco, il cioccolato, il caffè, il te et similia.
sigaretta

Un altro piccolo espediente: ricaricatevi di melatonina! Si tratta di un ormone naturalmente presente negli uomini e negli animali, che aiuta in modo efficace l’organismo ad affrontare i cambiamenti d’orario. Per farne il pieno, lascia che il sole baci la tua pelle a lungo; lo puoi trovare anche in alcuni alimenti, quali noci e noccioline.
607px-Mixed_nuts_bowl

Di norma, è sempre più facile evitare il jet lag quando si viaggia verso Ovest: seguire la direzione del sole aiuta ad alzarsi presto al mattino, un punto a favore di chi non sta nella pelle ed intende scovare ogni singolo segreto della propria destinazione di viaggio.
shutterstock_129132983

Curiosità: lo sapevi che i bambini affrontano meglio il cambiamento d’orario rispetto agli adulti?

Giunti a destinazione

Non cadere in un facile tranello: trascorrere uno o due giorni a dormire per recuperare le energie è deleterio. Anche se non ti senti nella forma migliore, è sempre meglio approfittarne per visitare la meta del vostro viaggio.

Mantieniti leggero, rispetta i pasti ed uno stile di vita sano. Evita i cibi pesanti, almeno durante i primi giorni. E poi l’acqua, importantissima per l’idratazione: bevine almeno due litri al giorno.
leggeri

Sconsigliato prima della partenza, il caffè, se preso in piccole dosi, può diventare invece un ottimo aiuto una volta giunti a destinazione.
caffè

Ultima regola: cerca di restare il più possibile esposto alla luce, che, anche se artificiale, rimane un ottimo alleato contro il jet lag.
shutterstock_139816708

Foto: Julius SchorzmanMelchoir / Wikimedia cc.

Lascia un commento