Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   3 minuti di lettura

Questo è quanto afferma Robert Reid, penna nota di Lonely Planet: il giornalista ha condotto un lavoro approfondito sul paese dell’America Settentrionale, decantandone le infinite bellezze. Il risultato? Una vera e propria dichiarazione d’amore al paese ed alla sua città francofona più rappresentativa.

Di certo, la pagina web di Robert Reid, “Esplora il Canada come un canadese“, è di quelle che fa discutere. Ad accendere i dibattiti, la corona di miglior città canadese, conferita a Montreal: vallo a spiegare ai “sostenitori” di Toronto, che leggono le affermazioni di Reid come un affronto, un sacrilegio…

Montreal è bizzarra. Una delle cinque città migliori al mondo, a mio parere. Amo a tal modo questa città che, in bicicletta, stende New York con un colpo nelle parti basse. Qui è presente ogni tipo di architettura (…).

Robert Reid è redattore Lonely Planet per i viaggi negli Stati Uniti. Tanti gli articoli sull’America Settentrionale che portano la sua firma, tanto per il New York Times, quanto per il Wall Street Journal.

montreal-mont-royal

È chiaro, le opinioni sono sempre soggettive, ma in questo caso, appare quasi lecito dubitare dell’imparzialità dei testi: l’editrice di viaggi ha inviato il suo uomo nel paese con la foglia d’acero su richiesta della Commissione Canadese del Turismo, sebbene lo stesso ente abbia provveduto tempestivamente a dichiarare che non ha esercitato alcun controllo sui contenuti.

I consigli di Robert Reid su Montreal

  • La salumeria ebrea “Chez Schwartz“, che prepara anche deliziosi panini, un consiglio che riscontra il favore dei canadesi.
  • Uno dei più bei parchi del centro città: il Parc du Mont-Royal.
  • Le deliziose botteghe del centro storico sono il luogo giusto per i souvenir, da scovare tra oggetti insoliti o della tradizione, che spaziano dall’artigianato alla moda.
  • Il ristorante “Au Pied de Cochon” figura a pieno titolo tra i migliori della città, il luogo giusto in cui concedersi il “foie gras de Putin”. C’è da dire che non è economico, ma chi ci è stato, pare essere d’accordo.
  • La “Maison du jazz” è uno dei soprannomi di Montreal ed il motivo è facilmente immaginabile…

vista di montrealmontreal-jazz

“Montreal, je t’aime…”

Altro consiglio, è di attenersi ai consigli della gente del posto, piuttosto che seguire per filo e per segno quanto scritto sulla tua guida tascabile. C’è da dire che si tratta di un consiglio piuttosto generico ed applicabile grosso modo a tutte le destinazioni del mondo. I consigli giusti? Ma ovviamente su Montréal, je t’aime, un sito che dichiara tutto il suo amore per la città francofona!

Il tuo viaggio in Canada ha inizio su liligo.com!

Piaciuto l’articolo? Potrebbe inoltre interessarti:

Sei mai stato a Montreal? Quali consigli daresti ai nostri lettori? Fai sentire la tua voce!

Foto: Geoff Linvingston, justinknabb, abdallahh / Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


2 responses to “Montreal: il meglio del Canada?

  1. Ciao Pikaya, grazie di essere passata!

    A volte la tastiera QWERTZ fa brutti scherzi… 😀
    Grazie della segnalazione! 🙂

    Hai qualche consiglio per i nostri lettori che vogliono visitare la città? Mi pare di capire che ci sei già stata!

    Grazie del gentile commento, ti auguriamo buona giornata!

  2. Il nome del ristorante non è “Chey Schwartz” ma “Chez Schwartz” (che vuol dire ‘Da Schwartz’) con la miglior ‘viande fumée’ o ‘smoked meat’ (letteralmente, ‘carne affumicata) del mondo. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te