Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   4 minuti di lettura

Oggi vi presentiamo la città russa che ospiterà a febbraio i prossimi giochi olimpici invernali. Se siete appassionati di sport sulla neve o siete semplicemente curiosi di sapere di più della “perla del Mar Nero”, non perdetevi questo articolo.

Non siete interessati al calcio, ma siete amanti degli sport invernali e pensate di volare a Sochi per le prossime olimpiadi di febbraio? liligo.com ha pensato pure a voi ed ecco che vi fornisce qualche informazione che vi potrà tornare utile:

La “perla del Mar Nero”

Fondata nel 1838 sulle rive del Mar Nero, nella Russia sudoccidentale, Sochi, 330.000 abitanti circa, rappresenta un’eccezione a livello climatico rispetto al resto del Paese. La bassa latitudine, l’azione mitigante del mare e la protezione della catena montuosa a nord della città dalle correnti di aria fredda settentrionali, fanno sì che la temperatura media annua in questa localita sia di circa 14° e la città benefici di un clima quasi subtropicale. Questo spiega l’appellattivo di “perla del Mar Nero”, nota anche all’estero, già in epoca sovietica, come una un’importante località di villeggiatura nella stagione estiva ed un rinomato centro sciistico nel periodo invernale.

Sochi vista dal Mar Nero

Negli anni lo sviluppo del turismo è stato tale da creare un conurbazione costiera di circa 150 km e l’inclusione all’interno dei suoi confini cittadini di 79 località rurali.

Scorcio del lungomare di Sochi

Cosa visitare a Sochi

 

– La cattedrale dell’Arcangelo Michele: la più antica chiesa ortodossa della città, costruita negli anni 1873-1891 per celebrare la conquista russa della regione nel XIX secolo (prima di allora la religione prevalente era musulmana)

– L’Arboreto: un grande giardino botanico con la più importante collezione di flora subtropicale della Russia e altri alberi tropicali provenienti da tutto il mondo.

L'Alboreto di Sochi

– Il Teatro Invernale, edificio neoclassico, circondato da 88 colonne corinzie e arricchito da statue ispirate alla mitologia greca, e il Teatro Estivo, anch’esso in stile neoclassico, costruito nel 1937 e ristrutturato nel 2001.

il Teatro Estivo di Sochi

– Il Museo d’Arte, costruito in stile classico, accoglie una discreta collezione di opere di artisti sovietici e russi.

– La residenza estiva di Stalin.

– Il Riviera Park: parco molto popolare tra i turisti e i residenti, contiene al suo interno alcune delle statue più divertenti di cui la città abbonda.

Una delle maggiori attrazioni di Sochi sono le tante statue di ogni genere, disseminate per la città.

– le Cascate di Agura, situate poco fuori città, lungo un sentiero per escursionisti, a circa 30 metri d’altezza, sono una delle maggiori attrazioni turistiche. Dalla sommità delle vicine “Rocce dell’Acquila” è possibile ammirare una magnifica vista panoramica della città e del Mar Nero.

– Il Delfinario di Lazarevskoye, situato nell’omonimo distretto, a circa 60 km dal centro cittadino.

L’evento sportivo

I XXII giochi invernali si svolgeranno dal 7 al 23 febbario 2014 in due luoghi della città:

– Il Parco Olimpico, in costruzione sul Mar Nero, include lo Stadio Olimpico Fist ed una serie di impianti intorno ad un bacino d’acqua, in cui sarà costruito il podio delle medaglie.

– Il territorio di Krasnodar, un cui si concentreranno le gare sciistiche, di bob, slittino e skeleton.

Il villaggio olimpico di Sochi secondo il progetto dei suoi ideatori

Quando la Russia è riuscita ad ottenere, per la seconda volta nella storia, l’organizzazione delle olimpiadi, molti vi hanno letto una vittoria personale di Putin, che si è speso in prima per sostenere la candidatura di Sochi. Ottenuta l’assegnazione, il governo russo non ha lesinato finanziamenti per la costruzione degli impianti sportivi e l’ammodernamento e l’ampliamento delle infrastrutture già esistenti (tra cui l’aeroporto), stanziando l’astronomica cifra di 50 miliardi di dollari  e rendendo così quelli di Sochi i Giochi più cari della storia.

Il presidente Putin si è speso personalmente per la candidatura di Sochi e il governo russo ha stanziato finora 50 miliardi di dollari.

Secondo l’ultimo sopralluogo effettuato dai delegati del Cio, a due mesi dall’apertura dei Giochi, non vi sarebbero gravi ritardi nei lavori finali per ultimare gli impianti . D’altra parte, sapendo quant’è importante questo palcoscenico internazionale per lo zar Putin, non abbiamo dubbi sul fatto che tutto sarà pronto per il 7 febbraio.

Qual è il tuo sport invernale preferito?

Foto: Iorea2006,  Användare:Ojj! 600, B.Elin, Yufereff, Alexander V. Solomin, Sémuhur, Christine Rondeau  / Wikimedia cc. Flickr cc.

 

 

 


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te