Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   1 minuti di lettura

Tempi duri per il paese ellenico e per tutti quelli che avevano intenzione di raggiungerlo oggi: i lavoratori pubblici si sono dati appuntamento lungo le strade della capitale, incrociando le braccia e protestando contro una crisi profonda, che non accenna ad arrestare la sua corsa.


La situazione odierna

Sono in 20 mila e sono davvero arrabbiati. La situazione in Grecia è di quelle instabili, come una foglia al vento: i lavoratori pubblici si sono incontrati davanti al Parlamento, in piazza Syntagma, per quella che in principio doveva essere una manifestazione pacifica e poi tramutatasi in scontri ripetuti tra manifestanti e forze dell’ordine.

Tra lanci di fumogeni ed oggetti contundenti, quella che scriviamo oggi è una pagina nera della capitale greca. Le principali attività sono attualmente sospese. Non va meglio al settore dei trasporti, con i soli autobus a garantire un servizio minimo durante le ore di punta: dagli aerei ai treni, passando per i collegamenti marittimi, la Grecia è un paese paralizzato.

Viaggio in Grecia? Ecco cosa fare

Avevi programmato un viaggio nel paese ellenico in questi giorni? È buona regola mettersi in contatto con la compagnia aerea di riferimento, per avere la certezza che tutto filerà liscio. Ti consigliamo inoltre di controllare il sito ufficiale dell’aeroporto di partenza e di quello d’arrivo.

Sei già in Grecia? I trasporti interni potrebbero non funzionare: meglio restare in casa in attesa di sviluppi. Se sei nella capitale del paese, ti sconsigliamo caldamente di far visita all’area che circonda il Parlamento.

Si attendono aggiornamenti.

Foto: famrust / Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te