Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Ci avviamo verso la fine d’ottobre, ciò significa l’approssimarsi di Halloween e del ponte d’Ognissanti: tempo di prenotare una breve vacanza o un viaggio fuori porta. Ancora una volta internet si conferma strumento preferito dagli italiani per la scelta del volo e dell’hotel giusto. Intanto, i rischi per gli internauti che sbandierano le proprie ferie sui social network si fanno sempre più concreti: scopriamo di cosa si tratta.

Sul web è più semplice!

Come ogni periodo che precede una festività, questi ultimi giorni di ottobre fanno registrare un boom nelle prenotazioni on line di voli ed hotel. Anche in questa occasione, due italiani su tre si affidano alla propria capacità di scovare le migliori offerte in rete, mentre un pur significativo 33% decide di commissionare le agenzie di viaggio per la scelta della meta giusta e dei prezzi più vantaggiosi.

Ma come si comporta l’italiano medio in relazione ai propri viaggi? Osserva, scruta, analizza e decide in base ai frutti della propria indagine.
Certo, il confronto di più fonti potrebbe
richiedere un grosso dispendio di tempo
ed energie, ragion per cui una frangia
d’internauti decide di affidarsi ai
motori di ricerca viaggi, che consentono
un più rapido confronto alla scoperta
delle migliori offerte del web.

Ladri ed assicurazioni

Occhio a non condividere un certo tipo di news: potresti incorrere in pesanti batoste!

E se internet continua a facilitare l’organizzazione del proprio viaggio, non mancano quelli che potremmo definire “gli effetti collaterali” del web 2.0. Gli ormai celebri social network, quali Facebook e Twitter, facilitano lo scambio d’informazioni tra utenti, esponendoli al contempo a grossi rischi. Già, perché sbandierare ai quattro venti le proprie ferie o la momentanea assenza da casa, si traduce in un’autentica pacchia per i topi d’appartamento, pronti a colpire al momento giusto e col minimo sforzo.

Ma l’ultima novità arriva d’Oltremanica: le assicurazioni potrebbero introdurre una clausola
volta a limitare la condivisione d’informazioni
in rete, che finiscono per facilitare il compito
a chi intende svaligiarvi la casa, mentre
preparate le vostre valigie.

Sanzioni in vista ai chiacchieroni che twittano la meta del prossimo viaggio o postano sul proprio profilo le foto delle proprie vacanze, caricandole direttamente da cellulare. Certo, si tratta di un modo come un altro per tutelare i propri interessi, ma è chiaro che la condivisione di un certo tipo d’informazioni, mette a serio pericolo le vostre abitazioni.

Limitazione dei diritti dell’individuo o tutela dei suoi interessi? Non ci è dato saperlo: fatto stà che il web è una sorgente infinita d’informazioni ed il suo corretto utilizzo tutela, innanzitutto, chi ne usufruisce.

Cosa ne pensi di quest’ultima trovata? Condividi idee e suggerimenti con la comunità di liligo.com!

Foto di: OeilDeNuit, winblows, sqback. Da: sxc.


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

footer logo
Fatto con per te