Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   3 minuti di lettura

La Ong di Chicago CTBUH ha elaborato una classifica particolare, quella dei grattacieli più inutili del mondo. Quest’anno il primo posto è stato conquistato dal Burj Khalifa di Dubai, tallonato da altre costruzioni che a volte celebrano la bellezza architettonica, ma più spesso lo spreco e l’ostentazione fine a se stessa.

Se nelle città medievali italiane le grandi famiglie aristocratiche facevano a gara per costruire le torri più alte e certificare in questo modo il prestigio del proprio casato, nel mondo moderno l’ostentazione del denaro e del potere è rappresentata dai grattacieli, vere e proprie cattedrali dell’epoca contemporanea.

 

Nel Medioevo le famiglie aristocratiche facevano a gara per costruire torri sempre più alte, simbolo della potenza del proprio casato

Il “Council on Tall Buildings and Urban Habitat” (CTBUH), Ong senza scopro di lucro, specializzata nello studio di grattacieli, ambienti urbani e sostenibilità, ha stabilito questa speciale classifica usando come criterio di valutazione la proporzione della parte utilizzabile di una struttura rispetto al suo spazio totale. La Ong ha tenuto conto della superficie, dell’altezza di ciascuno piano e dell’altezza totale dell’edificio, astenendosi da giudizi di ordine estetico, anche se ciò non esclude che grattacieli molto apprezzati di superbi skyline metropolitani possano classificarsi ai primi posti per “inutilità”.

Il Burj Khalifa

Per ammirare il grande vincitore della classifica, occorre prendere un volo per Dubai, dove nel 2010 è stato inaugurato il Burj Khalifa. Con i suoi 828 metri di altezza, questo edificio è attualmente il grattacielo più alto del mondo, ma a quanto a pare anche il più inutile. Infatti, ben il 29% della struttura, circa 264 metri, è stato costruito solo per rendere l’edificio più alto e non per ospitare uffici o abitazioni, e da solo rappresenterebbe l’undicesimo grattacielo più alto d’Europa.

La classifica generale

Oltre al Burj Khalifa, gli Emirati Arabi Uniti detengono anche il primato per numero di grattacieli più “inutili”, che presentano in media il 19% di spazio inutilizzato, e piazzano in totale ben 5 edifici nella speciale top10. Per conoscere il secondo grattacielo più inutile del mondo dovete invece volare in Cina, Paese che colloca 3 strutture nella classifica generale. A sorpresa gli Stati Uniti, patria storica di questi particolari edifici, piazza “soltanto” due costruzioni tra le prime dieci: anche questo un segno dei tempi che cambiano.

Fonte: www.ctbuh.org

Ecco la classifica finale:

  • 1. Burj Khalifa (Dubai, UAE)
  • 2. Zifeng Tower (Nanchino, Cina)
  • La Zifeng Tower, immerso nell'inquinamento di Nanchino: riuscite a vederla?
  • 3. Bank of America Tower (New York, USA)
  • La Bank of America Tower. La patria dei grattacieli colloca "soltanto" due edifici in questa classifica
  • 4. Burj al Arab (Dubai)
  • Il Burj al Arab di Dubai, con la sua caretteristica forma di barca di vela
  • 5. Emirates Tower One (Dubai, UAE)
  • Le Emirates Towers di Dubai si posizionano al quinto e settimo posto
  • 6. Times Tower (New York, USA)
  • 7. Emirates Tower Two (Dubai, UAE)
  • 8. Rose Rayhann (Dubai, UAE)
  • 9. The Pinnacle (Guanghzou, Cina)
  • 10. Minsheng Bank Building (Wuhan, Cina)

 

Qual è l’edificio più alto che avete visitato?

Photo : PlannedCity, marco_askSharon Hahn, smith_cl9Jackie el chanAdnan Gosheh / Flickr cc.

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te