Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Si pagherà per far visita al Park Güell, opera di Antoni Gaudí, nonché una delle principali attrazioni del capoluogo catalano. Biglietto d’accesso necessario già dal prossimo 25 ottobre.


Il comune di Barcellona ha annunciato che, a partire dal prossimo 25 ottobre, sarà necessario pagare un biglietto per l’accesso al Park Güell, emblema della città e tra i più grandi parchi al mondo. Il prezzo? €8 per i turisti, gratuito per chi abita nei pressi o per chi possiede la tessera del Park Güell (anche se quest’ultima appare francamente a utilizzo esclusivo dei residenti, in quanto la consegna avviene in 7 giorni).

Park-Güell

La misura ha generato forti – quanto prevedibili – polemiche: se da un lato qualcuno considera positivo il controllo degli accessi al parco, c’è chi parla di discriminazione, preoccupato per la perdita di un luogo pubblico. È stato inoltre creato un comitato a difesa del parco, in nome di: “Un parco pubblico, gratuito e di libero accesso a tutti“. Non manca neanche la petizione online, su change.org, che conta già più di 50.000 firme.

Facile intuire da che parte stiano i turisti, che non hanno alcuna intenzione di fare i conti con un’ulteriore spesa imprevista...

Park-Güell

I prezzi nel dettaglio

A partire dal prossimo 23 ottobre 2013, l’accesso al Park Güell sarà così regolamentato:

  • €8 per il biglietto intero acquistato sul posto
  • €7 per il biglietto intero acquistato su internet
  • Tra i €4,90 e i €5,60 per i bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni e gli anziani di età superiore ai 65 anni
  • Gratuito per i bambini di età compresa tra i 0 e i 6 anni e per i titolari della “Tarjeta Rosa

La prenotazione su internet è possibile con 3 mesi di anticipo sulla data desiderata, scegliendo il giorno e la fascia oraria. Sul sito ufficiale del parco si raccomanda caldamente di scegliere questa opzione, poiché l’accesso è limitato a 400 persone e il riflusso avviene ogni mezz’ora. In questo modo è inoltre possibile evitare la fila: ti basta stampare il biglietto o munirti di codice QR.

Che ne pensi di questa novità?

Foto: Marek Lipczak, Jason Saul, dr_tr / Flickr

Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te