Il Magazine del viaggiatore icon
Il Magazine del viaggiatore
  •   2 minuti di lettura

Sembrava un mero ricordo, le compagnie annunciano il ripristino dei servizi, tutto sembra di nuovo normale. Non è così. Spazi aerei di nuovo chiusi, problemi agli aeroporto e passeggeri che si vedono cancellare il proprio volo.Quando avrà fine questo incubo? Facciamo il punto della situazione.

Napoleone Bonaparte dovette ritrovarsi tre volte nella cenere per poi risalire la china e giungere tre volte sugli altari; i passeggeri di una buona fetta d’Europa, intanto, a causa delle ceneri, si sono visti cancellare i voli per ben due volte, dato che le eruzioni del vulcano dal nome impronunciabile sono tornate a farsi sentire. Il record del grande condottiero francese non è poi così lontano.

Ma qual è la situazione europea in queste ore? Lo spazio aereo irlandese risulta attualmente chiuso, il traffico da e verso il paese è attualmente paralizzato e lo sarà almeno per sei ore nella giornata odierna: avvisati dunque i passeggeri di Ryanair ed AerLingus, le probabilità di cancellazioni dei voli da parte delle due compagnie sono consistenti.

Intanto, poco distante, la situazione non sembra essere migliore: le autorità britanniche hanno infatti annunciato che a partire da domani alle 8 del mattino, ora italiana, lo spazio aereo di Scozia e Nordirlanda resterà chiuso. Previsti dunque ulteriori disagi per i passeggeri con partenza o destinazione nel Regno Unito.

Come risolvere questa situazione di crisi aerea?

I ministri dei trasporti europei, men che il ministro irlandese, bloccato appunto dalla nube, si sono incontrati a Bruxelles per istituire una cellula anticrisi quale strumento utile ad una efficace coordinazione tra le azioni dei vari paesi, ultimo ritrovato per scongiurare una nuova paralisi totale del traffico aereo.

Basterà tutto questo a scacciare i fantasmi di un nuovo stop ai voli? Lo scontro tra uomo e natura rimanda la mente al leopardiano “Dialogo della Natura e di un Islandese” in cui lo sventurato isolano tenta di sfuggire inevitabilmente alla forza della natura stessa con risultati pronosticabili.

Si attendono dunque nuovi risvolti, nella speranza che getti, sbuffi e folate diano finalmente tregua ai passeggeri di mezza Europa ed alle casse delle compagnie aeree.


Trova su Liligo i migliori voli per il tuo prossimo viaggio!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

footer logo
Fatto con per te